giovedì 1 giugno 2023

Su Storytel arriva il nuovo podcast fiction Scusa il vocale lungo


SCUSA IL VOCALE LUNGO

Il nuovo podcast Original Multivoice Storytel che parla di amore e di crescita

attraverso la voce dell'epoca moderna: i vocali lunghi

 

In arrivo martedì 6 giugno, una nuova uscita che conferma la ricerca di Storytel

nei contenuti fiction e a più voci

 

Avere vent'anni, amarsi e vivere lontani.

Restare vicini attraverso telefonate, messaggini, social e vocali.

Senza sapere che sarà molto più complicato di così…

 

A seguito del successo che negli ultimi anni i contenuti comedy e multivoice hanno riscontrato nel pubblico di ascoltatrici e ascoltatori - come il podcast Mi Dica Tutto e i fumetti in audio di Zerocalcare -, Storytel Italia ha deciso di rispondere alla crescente richiesta di contenuti fiction in grado di declinare in tono leggero tematiche profonde.

 

Nasce così Scusa il vocale lungo, il nuovo podcast Original Multivoice in arrivo su Storytel martedì 6 giugno, divertente, romantico e innovativo, che parla di amore e destino. E lo fa origliando conversazioni telefoniche di tre giovani irresistibili protagonisti.

 

Attraverso 9 puntate che ripercorrono i dialoghi di Caterina, Riccardo e Ivan - esilaranti, dolci, pieni di colpi di scena e ribaltamenti - questa storia parla di crescita, di possesso, di questioni di genere, di ricerca della propria identità, di piccoli paesini e grandi città, di sesso, nevrosi e conquiste, costruendo una piccola guida illustrata della giovinezza e riuscendo a rendere adorabili le "temibili" voci dell'epoca moderna: i vocali lunghi.

 

Scusa il vocale lungo è una serie originale Storytel scritta e diretta da Luciana Maniaci e Francesco d'Amore - i Maniaci d'Amore - e interpretata da Luciana Maniaci, Francesco d'Amore, Francesco Aricò, Anna Attaveno, Rosalba Ienna.

 
 
 

* I Maniaci d'Amore sono Francesco d'Amore e Luciana Maniaci, autori per il teatro, i podcast e l'audiovisivo. La loro compagnia teatrale ha vinto svariati premi tra cui il Premio della Critica assegnato dall'Associazione Nazionale Critici Teatrali nel 2018. I loro spettacoli sono prodotti dal Teatro Nazionale di Torino, il Teatro Nazionale di Genova e da altre importanti realtà italiane. Hanno pubblicato "La trilogia del gioco" nel 2015, per la casa editrice Editoria e Spettacolo. Sono formatori presso varie scuole tra cui la Scuola Holden di Torino.

 

*Lanciata in Italia il 27 giugno 2018, Storytel è la prima piattaforma europea di audiolibri e podcast e vanta un catalogo di più di 500mila titoli, tra cui molte esclusive, in continuo aggiornamento. L'app ha ormai superato i due milioni di abbonati al mondo.

 
 
 

L'Estate più Calda, teaser trailer del nuovo film Original italiano disponibile dal 6 luglio

Prime Video annuncia il nuovo film Original italiano L'Estate più Calda
disponibile dal 6 luglio 
 

Dal regista Matteo Pilati e prodotto da Notorious Pictures e Amazon Studios, in collaborazione con Rufus Film, interpretato da Gianmarco Saurino, Nicole Damiani, Alice Angelica con la partecipazione di Stefania Sandrelli, Nino Frassica, Michela Giraud e Giuseppe Giofrè 

Il brano "Fulmini addosso" (Columbia Records/Sony Music Italy), firmato da Francesca Michielin, fuori dal 9 Giugno in radio e su tutte le piattaforme digitali,
è la canzone originale del film 
 



Prime Video ha svelato oggi il teaser trailer del nuovo film Original Italiano L'Estate più Calda, interpretato da Gianmarco Saurino, Nicole Damiani, Alice Angelica, Nino Frassica e Stefania Sandrelli. Il film, una storia d'amore fra due ragazzi profondamente idealisti, sarà disponibile in esclusiva su Prime Video dal 6 luglio. L'Estate più Calda è l'ultima novità per i clienti Amazon Prime, che in Italia beneficiano di spedizioni veloci, offerte esclusive e intrattenimento, incluso Prime Video, con un solo abbonamento al costo di €49,90/anno o €4,99/mese. 
 
Il film è diretto da Matteo Pilati e vede nel cast Gianmarco Saurino, Nicole Damiani, Alice Angelica con la partecipazione di Stefania Sandrelli, Nino Frassica, Michela Giraud e Giuseppe Giofrè. 
 
L'Estate più Calda è prodotto da Notorious Pictures e Amazon Studios, in collaborazione con Rufus Film.

Inoltre, il nuovo singolo di Francesca Michielin "Fulmini addosso" (Columbia Records/Sony Music Italy), fuori dal 9 Giugno in radio e su tutte le piattaforme digitali, è il brano originale di L'Estate più Calda. La cantate, cantautrice e polistrumentista italiana, si presta ancora una volta a colonne sonore cinematografiche.
 
L'Estate più Calda si unirà a migliaia di film, show e serie già presenti nel catalogo di Prime Video tra cui le produzioni italiane Original The Bad GuyPrismaBang Bang Baby, Gianluca Vacchi: Mucho Más, Laura Pausini - Piacere di conoscerti, le due stagioni di The Ferragnez - La serie, All or Nothing: Juventus, Anni da cane, Dinner Club, Vita da Carlo, FERRO, le prime 3 stagioni di Celebrity Hunted - Caccia all'Uomo e di LOL: Chi ride è fuori; le serie pluripremiate Fleabag e The Marvelous Mrs. Maisel e i grandi successi come Il Signore degli Anelli: Gli Anelli del Potere, Citadel, Argentina 1985, Jack Ryan, The Boys, Borat - Seguito di film cinema, Il principe cerca figlio, Senza Rimorso, Good Omens e Carnival Row, oltre a contenuti in licenza disponibili in oltre 240 paesi e territori nel mondo, e le dirette in esclusiva in Italia delle 16 migliori partite del mercoledì sera della UEFA Champions League, oltre che della Supercoppa UEFA, fino alla stagione 2026/27. Altre produzioni Original già annunciate sono Everybody Loves Diamonds e e Citadel: Diana, il capitolo italiano dell'universo Citadel.

#Estatepiùcalda

WeShort digital partner di Ora! Fest



 

 

WeShort digital partner di Ora! Fest


Cortometraggi, sostenibilità, Hollywood, Puglia e futuro sono le parole chiave della collaborazione.

 

Dai corti, dalla Puglia, agli studios di Hollywood è un attimo o meglio, solo il tempo necessario per pronunciare una parola: WeShort.


WeShort e Ora! Fest sembrano avere una partnership solida e condividere una visione comune per il futuro del cinema. WeShort è una piattaforma di streaming dedicata al cinema breve, fondata da Alessandro Loprieno in Puglia nel 2020. La piattaforma si propone di valorizzare cortometraggi provenienti da tutto il mondo e offrire un'alternativa d'intrattenimento al pubblico, includendo sia opere di registi emergenti che produzioni premiate in importanti festival cinematografici.


WeShort ha già stretto partnership significative, tra cui una con il Sundance Institute, che ha permesso al team di WeShort di presentare il loro panel ufficiale New Short Cinema durante il Sundance Film Festival 2023. La startup ha anche una sezione nella SmartTV di TCL, su MYmovies One e sulla piattaforma Chili.


La collaborazione con Ora! Fest include il programma speciale "Nuovo Cinema Breve by WeShort", che si svolgerà durante l'intero festival presso la Sala delle Armi del Castello di Monopoli, in Puglia. Durante questo programma, verranno proiettati cinque cortometraggi di alto livello, tra cui tre vincitori di premi Oscar, un cortometraggio con Matt Dillon e Caramelle, la prima WeShort Originals, che è stata nominata ai Nastri d'Argento quest'anno. Inoltre, sarà allestito un angolo podcast al teatro Radar per raccontare in diretta l'esperienza delle star di Hollywood e coinvolgere il pubblico e i giovani professionisti.


WeShort premia anche il miglior cortometraggio in concorso con il premio WeShort Award Best Short Film e offre un mese gratuito di utilizzo della piattaforma a tutto il pubblico del festival.


L'obiettivo di WeShort e Ora! Fest  è quello di promuovere un nuovo cinema breve, sostenibile ed economicamente circolare. Alessndro Loprieno sottolinea che il cinema breve rappresenta la quintessenza della settima arte, espressione genuina di talento, passione e creatività, senza vincoli di budget esorbitanti. Entrambi credono che il cinema breve possa contribuire a un'era cinematografica più attenta agli sprechi e all'inquinamento, aprendo la strada a soluzioni sostenibili.


In breve, WeShort e Ora! Fest  condividono una missione comune per il cinema sostenibile e cercano di promuovere un'esperienza cinematografica consapevole e appassionante.

GIUGNO CON LA FAMIGLIA DE MESA

Giugno con la famiglia de Mesa

Doppio prestigioso appuntamento con Domitilla Calamai e Marco Calamai de Mesa in tour promozionale per il loro ultimo romanzo Il corsaro ebreo

 

 

 

Dopo il successo della prima presentazione continuano gli incontri promozionali de "IL CORSARO EBREO" con due prestigiosi appuntamenti.

 

LUNEDI 5 GIUGNO alle ore 17.30 sarà la sala conferenze della Fondazione Basso (via della Dogana Vecchia, 5 – Roma) ad ospitare la presentazione dell'ultimo romanzo di Domitilla Calamai e Marco Calamai de Mesa "Il corsaro ebreo". Dialogheranno con gli autori Anna Foa, Benedetta Bini e Andrea Nelli Feroci. Coordina Gabriella Bonacchi.


GIOVEDI 8 GIUGNO alle ore 18.30 Letizia Muratori, presso la sede di Mediterranea (via della Nocetta 191 - Roma | www.mediterranearete.org) presenterà l'intera trilogia dedicata alla famiglia de Mesa con gli autori Domitilla Calamai e Marco Calamai de Mesa. Francesca Reggiani leggerà una selezione di brani tratti dai tre romanzi. La serata si concluderà con un aperitivo e un concerto rinascimentale con musica dal vivo a cura del gruppo Floramaris.

Ingresso con l'acquisto di un libro a 20,00€. Si consiglia la prenotazione ( 06 6780796 | 3331350623 | 3512891288).

 

Il Corsaro ebreo chiude la trilogia della famiglia Mesa, saga dedicata all'antenato degli autori, Diego de Mesa, di professione "conquistatore" che a sedici anni guidò la cavalleria castigliana alla conquista dell'ultima isola delle Canarie ancora nelle mani del popolo guanche.

 

Le vicende dei tre fratelli Álvaro, Inés e Juan si dipanano tra Europa, Canarie e Nuovo Mondo nell'ambientazione febbrile degli anni Trenta del Cinquecento. I loro destini vengono attraversati non solo dal conflitto tra gli imperatori Carlo V e Solimano il Magnifico, ma anche dal fenomeno della pirateria, che si intensifica nel Mediterraneo. Protagoniste insieme ai più illustri personaggi storici del tempo, saranno anche le città di Genova, Napoli e Palermo che tra i propri palazzi saranno testimoni di rapimenti, guerre religiose, battaglie navali, amori, matrimoni e lutti. Una trama ricca di colpi di scena e di protagonisti capaci di plasmare con coraggio la propria realtà attraverso cambiamenti epocali.

 

Narrando le drammatiche conseguenze della contrapposizione tra Imperi, il romanzo genera una sorprendente risonanza con il mondo attuale come richiama, anche, in copertina la domanda della lepre: Un mondo diviso tra Imperi è destinato alla guerra?

.

 

Domitilla Calamai, diplomata all'Accademia Nazionale d'Arte Drammatica con Andrea Camilleri e Luca Ronconi, si è occupata di comunicazione per cinema, televisione e cultura. Imprenditrice agricola, produce olio biologico. Ha scritto e pubblicato saggi, racconti e romanzi, tra cui per Baldini Castoldi Dalai Vado via e Tutta colpa di Fidel, dal quale è stato tratto il film francese La Faute à Fidel! (regia di Julie Gavras, con Stefano Accorsi e Julie Depardieu). Con La Lepre Edizioni ha già pubblicato La mantella rossa (Premio Capalbio 2017) e La gatta della regina, scritti con il padre Marco.

 

Marco Calamai de Mesa, ingegnere, sindacalista, giornalista, funzionario Onu in America Latina e Medio Oriente. Consigliere speciale della Coalition Provisional Authority in Iraq (Nassirya), si è dimesso in polemica con l'occupazione americana. È stato decorato per meriti civili dal Re di Spagna. Ha pubblicato saggi e libri, tra i quali Diario da Nassiriya (L'Unità), da cui è stata tratta la miniserie Nassiriya (regia di Michele Soavi, con Raoul Bova), Zapatero, il socialismo dei cittadini (Feltrinelli), scritto con Aldo Garzia, l'autobiografia Contromano (Ediesse). Con La Lepre Edizioni ha già pubblicato La mantella rossa (Premio Capalbio 2017) e La gatta della regina, scritti con la figlia Domitilla.

RaiPlay Sound, dal 5 giugno in esclusiva il nuovo podcast GHIACCIO SOTTILE

GHIACCIO SOTTILE
Un viaggio attraverso i ghiacciai
tra avventure ed esplorazioni
Dal 5 giugno su RaiPlay Sound

"L'umanità è in bilico su un sottile strato di ghiaccio, che si sta fondendo velocemente". Lo ha recentemente affermato Antonio Guterres, segretario generale delle Nazioni Unite, dopo il nuovo e cruciale rapporto dell'Intergovernmental Panel on Climate Change.  Lo stato del ghiaccio è critico, sta diventando sempre più sottile e, a lungo andare, può incidere sulla
vita dell'uomo e sulla salute della Terra. Sulle Alpi, come in tutto il mondo, i ghiacciai perdono spessore significativamente.


"Ghiaccio Sottile", il podcast disponibile da lunedì 5 giugno su RaiPlay Sound, vuole essere un viaggio scientifico, culturale e di esplorazione geografica, per raccontare in otto episodi, la fusione dei ghiacciai. Davide S. Sapienza giornalista, autore dei testi, insieme a Lorenzo Pavolini, voce narrante del podcast, in oltre un anno di lavoro e di spedizioni con i protagonisti del ghiaccio, invitano a riflettere sulla continua trasformazione del clima sul nostro Pianeta.

Tra le testimonianze, quelle di personaggi legati al ghiaccio e al ciclo dell'acqua: dal geologo e guida alpina Michele Comi a Carlo Barbante, direttore dell'istituto polare del Cnr, a capo di numerose spedizioni in Antartide; dal geografo esploratore Franco Michieli a Giovanni Prandi, presidente del Servizio Glaciologico Lombardo. E mentre Sapienza e Pavolini raccontano la loro esplorazione del gruppo montuoso dell'Adamello, per descrivere il più grande ghiacciaio italiano, si ascolteranno anche, i suoni registrati dal musicista e sound designer Neunau, che ha calato i suoi microfoni nei crepacci e sul fronte del ghiacciaio,
realizzando l'installazione "Ablazione sonora".

Grande attenzione anche ai lavori dell'Eurocold Lab dell' Università Bicocca di Milano, un laboratorio con temperature polari in atmosfera a contaminazione controllata, per scoprire insieme a Valter Maggi e Claudio Artoni, e ad Anna Maria Bonettini, biologa del Parco Adamello, cosa si potrà trovare e studiare dopo la scomparsa dei ghiacciai.

"Ghiaccio Sottile" si muove infine verso l'Antartide per descrive i carotaggi e gli archivi climatici lunghi un milione di anni che permettono di prevedere la portata dell'attuale crisi, e poi fino a Capo Horn, con l'Antartide all'orizzonte, per capire anche come cambia la geografia interiore di ognuno di noi.
 
"Ghiaccio Sottile" è un podcast con la voce narrante di Davide S. Sapienza e la regia di Lorenzo Pavolini con musiche originali di Francesco Garolfi, online dal 5 giugno su https://www.raiplaysound.it e sull'app RaiPlay Sound, alla pagina https://www.raiplaysound.it/programmi/ghiacciosottile.

Prime Video svela il trailer ufficiale dell’epico finale di Jack Ryan di Tom Clancy

Prime Video svela il trailer ufficiale dell'epico finale di Jack Ryan di Tom Clancy 
 

La quarta e ultima stagione di Jack Ryan di Tom Clancy debutterà il 30 giugno 

in esclusiva su Prime Video 


Prime Video svela oggi il trailer ufficiale della quarta e ultima stagione della serie all'insegna dell'intrigo Jack Ryan di Tom Clancy. L'ultima stagione debutterà il 30 giugno su Prime Video con due episodi disponibili ogni venerdì fino all'epico finale il 14 luglio. La stagione in sei episodi sarà disponibile in esclusiva su Prime Video in oltre 240 Paesi e territori nel mondo. Gli appassionati possono recuperare le prime tre stagioni della serie già disponibili su Prime Video. La quarta stagione di Jack Ryan di Tom Clancy è l'ultima novità per i clienti Amazon Prime, che in Italia beneficiano di spedizioni veloci, offerte esclusive e intrattenimento, incluso Prime Video, con un solo abbonamento al costo di €49,90/anno o €4,99/mese. 

La quarta e ultima stagione di Jack Ryan di Tom Clancy vede il protagonista affrontare la sua missione più pericolosa di sempre, alle prese con un nemico sia esterno che interno. Nel nuovo ruolo di Acting Deputy Director della CIA, Jack Ryan deve portare alla luce la corruzione interna; nella sua indagine scopre una serie di operazioni clandestine che potrebbero esporre la vulnerabilità del Paese. Nell'investigare fino a che punto si è infiltrata la corruzione, Jack e il suo team scoprono una realtà molto peggiore – la convergenza di un cartello della droga con un'organizzazione terroristica – che rivela quanto la cospirazione sia molto più vicina a loro di quanto pensassero, mettendo alla prova la fiducia del nostro eroe nel sistema che ha protetto e per cui ha sempre combattuto. 

Il cast della serie vede John Krasinski nel ruolo di Jack Ryan, Wendell Pierce nei panni di James Greer, Michael Kelly come Mike November e Betty Gabriel nel ruolo di Elizabeth Wright, Acting Director della CIA, con Abbie Cornish di nuovo nei panni di Cathy Mueller. Si uniscono al cast per questa nuova stagione Michael Peña nei panni di Domingo Chavez e Louis Ozawa nel ruolo di Chao Fah. 

Jack Ryan di Tom Clancy è coprodotta da Amazon Studios, Paramount Television Studios e Skydance Television, con gli executive producer Allyson Seeger, Andrew Form, John Krasinski, Brad Fuller, Michael Bay e John Kelly. A loro si uniscono come executive producer della quarta stagione Tom Clancy e David Ellison, Dana Goldberg e Matt Thunell di Skydance Television insieme a Vaun Wilmott, Mace Neufeld e Carlton Cuse.

SOCIAL MEDIA: 
Hashtag: #JackRyan 
Twitter: @JackRyanPV 
Instagram: @JackRyanPV 
Facebook: @JackRyanPV 

DISNEY+ | WORLD’S BEST | DAL 23 GIUGNO IL FILM ORIGINALE IN STREAMING


IL TRAILER E LA KEY ART DEL FILM ORIGINALE DISNEY+
WORLD'S BEST
UNA NUOVISSIMA AVVENTURA COMEDY HIP-HOP

 
Il film debutterà il 23 giugno in esclusiva su Disney+
 
Co-scritto, co-prodotto e interpretato da Utkarsh Ambudkar (Ghosts
Free Guy – Eroe per gioco), il film, diretto da Roshan Sethi,
vede anche la partecipazione di Manny Magnus, Punam Patel, Jake Choi,
Max Malas, Piper Wallace, Kayla Njeri, Dorian Giordano, Kathryn Greenwood, Christopher Jackson e Doug E. Fresh

Disney+ ha diffuso il trailer e la key art del film originale World's Best, una nuovissima commedia musicale hip-hop prodotta dal regista di Hamilton. Il film, co-scritto, co-prodotto e interpretato da Utkarsh Ambudkar (Ghosts, Free Guy – Eroe per gioco), che ha anche co-scritto le canzoni originali del film, e diretto dall'oncologo radioterapista e ora filmmaker Roshan Sethi (7 Days), debutterà il 23 giugno in esclusiva su Disney+.

Oltre ad Ambudkar, nel film recitano l'esordiente Manny Magnus, Punam Patel, Jake Choi, Max Malas, Piper Wallace, Kayla Njeri, Dorian Giordano, Kathryn Greenwood, Christopher Jackson e Doug E. Fresh. World's Best è stato scritto da Jamie King e Ambudkar, con canzoni originali di Ambudkar e Charlie Wilder. Prodotto da Thomas Kail, che ha diretto il successo di Broadway Hamilton e ha prodotto e diretto la versione cinematografica del 2020, e da Kate Sullivan, il film riunisce Kail e Ambudkar che hanno collaborato per la prima volta rispettivamente come regista e interprete del gruppo musicale di improvvisazione hip-hop Freestyle Love Supreme. Terry Gould e Ambudkar sono i produttori esecutivi del film.
 
In World's Best, il dodicenne genio della matematica Prem Patel (Magnus), nel bel mezzo delle difficoltà dell'adolescenza, scopre che il padre, recentemente scomparso, era un famoso rapper e si propone immediatamente di intraprendere una carriera come superstar del rap. Sebbene le sue azioni possano sembrare avventate e rappresentino il modo più rapido per perdere tutto, Prem, spinto da una forte fantasia alimentata dalla musica hip-hop in cui si immagina di esibirsi con il padre (Ambudkar), è determinato a scoprire se l'hip-hop è davvero nel suo DNA. Come diceva sempre suo padre, "i migliori del mondo non si fermano mai". 
 
Tra gli altri titoli di Ambudkar figurano Brittany non si ferma più, Blindspotting e Voices (Pitch Perfect). Rapper e forza creativa fin da giovane, Ambudkar è stato un membro originale dei Beatards, un gruppo hip-hop underground di New York che si è esibito al fianco di artisti come Santigold, Azealia Banks, G-Easy, Public Enemy, Questlove e altri. Il suo lavoro con i Beatards ha poi aiutato Ambudkar ad entrare nel cast di Voices (Pitch Perfect). Dopo aver interpretato il ruolo di Aaron Burr nelle prime letture di Hamilton, Ambudkar si è riunito con Lin-Manuel Miranda come parte del gruppo rap improvvisato Freestyle Love Supreme, che ha ottenuto un Tony® Award speciale nel 2021. Nel 2019 è uscito "Vanity", l'album di debutto di Ambudkar come artista solista, seguito rapidamente da "Petty". Nel 2020 ha pubblicato "The Misfits EP" e il singolo "Self Respect".  


Hashtag
#WorldsBest
#DisneyPlus

mercoledì 31 maggio 2023

6, 7 giugno: Roma si anima di giovani voci con VOKALFEST JUNIOR. 400 talenti, 15 cori e 20 scuole per due giorni di musica vocale



Il 6 e 7 giugno
Roma si riempie di giovani voci

Al via la terza edizione di 

 VOKALFEST JUNIOR
400 talenti Under 18, 15 cori e 20 scuole per due giorni di musica vocale dalla musica sacra al pop italiano e internazionale, dallo swing al jazz al gospel, con due ospiti speciali: la Cantoria dell'Accademia Nazionale di S. Cecilia e a Il coro che non c'è di Dodo Versino

6 giugno, ore 16.30 - Cortile dell'Università degli Studi Link, Via del Casale di S. Pio V, 44 (Roma)
7 giugno, ore 16.30 - IISS VIA Domizia Lucilla - Via Domizia Lucilla 76 (Monte Ciocci, Roma)

Il Vokalfest Junior è realizzato con il supporto dell'Università degli Studi Link, con il patrocinio di Regione Lazio nell'ambito delle iniziative sportive e culturali per gli studenti del sistema scolastico e del sistema IefP del Lazio, e con il patrocinio dei Municipi XIV e XIII di Roma Capitale.


Saranno oltre 400 coristi under 18 provenienti da 20 scuole della Capitale, insieme alla Cantoria dell'Accademia Nazionale di S. Cecilia e a "Il coro che non c'è" diretto da Dodo Versino, ad animare il primo appuntamento dedicato alla musica vocale giovanile, il VokalFest Junior: un evento unico, giunto alla sua terza edizione, nato per scoprire l'ampio fermento giovanile della musica vocale e corale. Il 6 e 7 giugno due pomeriggi di musica e aggregazione in due suggestive location della capitale: lo scenografico Cortile dell'Università degli Studi Link e gli spazi esterni dell'Istituto Via Domizia Lucilla al Belvedere di Monte Ciocci con la sua visuale unica su Roma. 

Il Vokal Fest Junior 2023 – che poi vedrà il 15 luglio il suo parente più "grande" il VokalFest, con formazioni di adulti e professionisti da tutta Italia - vedrà alternarsi sul palco, per 3 ore di musica in ognuna delle 2 giornate, le più virtuose esperienze musicali scolastiche della Capitale. Tra nuove leve e futuri talenti, l'evento accende un cono di luce su un genere musicale che in Italia vede alcune delle sue più riconosciute eccellenze, un genere che mette in gioco la voce, libera da strumenti musicali ed effetti speciali. La voce come unico e primario strumento musicale; la voce come mezzo eletto di creazione, condivisione e armonia, la voce come pratica corale, comunitaria, educativa e altamente formativa per le nuove generazioni.

La maratona musicale avrà inizio ogni pomeriggio alle ore 16.30 e vedrà alternarsi sul palco 20 cori scolastici e 2 cori giovanili in un repertorio che spazia dalla musica sacra al pop italiano e internazionale, dallo swing al jazz al gospel, con due ospiti d'eccezione: la Cantoria dell'Accademia Nazionale di S. Cecilia e "Il coro che non c'è" diretto da Dodo Versino.

"Il coro che non c'è", in scena il 6 e 7 giugno per Vokalfest, si è fatto conoscere con il video Queencubo, un medley a cappella dei Queen che raggiunge in pochi mesi quasi mezzo milione di spettatori online e porta i ragazzi a esibirsi nella trasmissione Tu Sí Que Vales, sul palco dell'Auditorium Parco della Musica e al Quirinale. Virale in Italia e negli Stati Uniti anche la loro versione corale virtuale del brano Helplessly Hoping di Crosby Stills e Nash, girato durante il periodo di pandemia, che raggiunge in breve tempo le 445.000 views, la menzione dello stesso David Crosby e il rilancio sul New York Times.

Il Vokalfest Junior sarà un momento di aggregazione e di presentazione delle iniziative culturali e musicali nate in ambito scolastico anche grazie al progetto "Scuole Aperte" promosso da Roma Capitale. Quest'ultimo ha finanziato e permesso la crescita di diversi cori scolastici presenti all'evento, molti dei quali in collaborazione proprio con l'Associazione Decanto, ente promotore della manifestazione insieme a Do7 Factory.

L'Associazione Culturale Decanto, legalmente costituita nell'aprile del 2012, è oggi uno dei punti di riferimento in Italia per il canto corale e la musica a cappella. Nasce con il proposito di promuovere e diffondere questo genere musicale e per questo motivo l'Associazione ha deciso in prima istanza di sostenere, produrre e organizzare le iniziative artistiche di alcuni gruppi operanti nel settore, ovvero il settetto vocale a cappella Anonima Armonisti, il coro giovanile misto Cantering e successivamente del Coro della Collina, del Coro Zenzero, del Grifoncoro e delle Mani Avanti, di più recente formazione. A fianco all'attività concertistica e organizzativa, promuove la musica corale in progetti educativi presso le Scuole, contando oggi una rete di più di 15 Istituti scolastici.

Il Vokalfest Junior è realizzato con il supporto dell'Università degli Studi Link, con il patrocinio di Regione Lazio nell'ambito delle iniziative sportive e culturali per gli studenti del sistema scolastico e del sistema IefP del Lazio, e con il patrocinio dei Municipi XIV e XIII di Roma Capitale.

Gli eventi sono tutti ad ingresso gratuito.

6 GIUGNO - UNIVERSITA' DEGLI STUDI LINK CAMPUS
Via del Casale di S. Pio V, 44 – ROMA – ore 16.30 

- Coro Albertelli del Liceo classico Pilo Albertelli diretto da Dodo Versino
- Coro Einaudi dell'IIS Luigi Einaudi diretto da Domitilla Masi e Dodo Versino
- Coro Enriques del Liceo Enriques di Ostia diretto da Fabrizio Barchi
- Coro Mamiani del Liceo ginnasio statale Terenzio Mamiani diretto da Mariagiulia Focarelli, Lorenzo Sidoti e Dodo Versino
- Coro Unisono del Liceo Volterra di Ciampino diretto da Fabio De Angelis
- Coro Vivona del Liceo scientifico Statale Vivona diretto da Marilena Lopergolo

Ospiti speciali: Cantoria dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia e Il Coro Che Non C'è diretto da Dodo Versino

7 GIUGNO - IISS VIA DOMIZIA LUCILLA
Via Domizia Lucilla 76 (Monte Ciocci) – ROMA – ore 16.30

- Coro Carducci dell'IIS Giosuè Carducci diretto da Valentina Gagliardi e Marco Schunnach
- Coro Cavour del Liceo scientifico statale Camillo Cavour diretto da Olivia Calò
- Coro Keplero del Liceo scientifico Giovanni Keplero diretto da Claudia Nizzica e Fernando Tofani
- Coro Morgagni del Liceo scientifico Morgagni diretto da Filippo Stefanelli
- Coro Righi del Liceo scientifico statale Augusto Righi diretto da Filippo Stefanelli
- Coro Visconti del Liceo classico Ennio Quirino Visconti diretto da Blanca Asturiano e Dodo Versino
- Lucrezio Coro del Liceo classico/linguistico Tito Lucrezio Caro diretto da Raffaella Monza



Prime Video svela il poster di Pesci piccoli – Un'agenzia. Molte idee. Poco budget la prima serie comedy di The Jackal


Prime Video svela il poster ufficiale di 
Pesci piccoli – Un'agenzia. Molte idee. Poco budget, 
la prima serie comedy prodotta, ideata e interpretata da The Jackal,
con la regia di Francesco Ebbasta


In occasione del lancio del poster, Prime Video e The Jackal invitano pubblico e fan a inventare delle locandine "alternative" a quella ufficiale. Basta descrivere la proposta nei commenti a questo POST e The Jackal realizzerà le più folli! 

Prime Video ha svelato il poster ufficiale di Pesci piccoli – Un'agenzia. Molte idee. Poco budget, la prima serie comedy prodotta e ideata dalla content factory The Jackal, disponibile in esclusiva su Prime Video dall'8 giugno. 
In occasione del lancio del poster, Prime Video e The Jackal invitano pubblico e fan a inventare delle locandine "alternative" a quella ufficiale. Basta descrivere la proposta nei commenti a questo POST e The Jackal realizzerà le più folli! 

Nel cast protagonisti gli sciacalli Fabio Balsamo, Gianluca Fru, Aurora Leone, Ciro Priello e con Martina Tinnirello. Tra le sorprese che arricchiranno i sei episodi che compongono la prima serie anche sei inaspettate special guest: Herbert Ballerina, Achille Lauro, Giovanni Muciaccia, Gabriele Vagnato, Valentina Barbieri e Mario "Il Ginnasio" Terrone.

Nell'epoca delle star di TikTok e di vite di successo incorniciate nei social, cosa c'è di bello nel fare ogni giorno una vita normale? E se questa vita normale si svolgesse in una piccola agenzia di comunicazione social? Ciro, Fabio, Fru e Aurora sono amici e colleghi immersi nel sottobosco digital fatto di brand provinciali sfigati e piccoli influencer tragicomici, ma anche fatto di gesti di amicizia, flirt tra colleghi e riti di gruppo. L'arrivo di una nuova manager declassata ma decisa a dimostrare il suo valore porterà un'ondata di novità, e insegnerà loro che anche un'esistenza normale, senza successi garantiti da milioni di follower, nasconde qualcosa di prezioso se hai gli amici giusti.

Prodotta da The Jackal con Mad Entertainment e in collaborazione con Prime Video, Pesci piccoli – Un'agenzia. Molte idee. Poco budget si divide in sei episodi diretti da Francesco Ebbasta, ideata da Francesco Ebbasta e Alessandro Grespan che hanno scritto il soggetto e la sceneggiatura con Luca Vecchi e Stefano Di Santi. Completano il cast di Pesci piccoli Amanda Campana, Anna Ferraioli Ravel, Angelo Spagnoletti, Veronica Mazza, Giovanni Anzaldo, Sergio Del Prete, Flavio Pellino, Sara Penelope, Dino Porzio, Francesca Romana Bergamo, Alessia Santalucia, Gianni Spezzano, Marina Zanchi, Mario Zinno.  

 

SOCIAL MEDIA
#pescipiccoli 
Facebook
Twitter 
Instagram

FINALISTI EXPERIMENTA SERIE 2023



Si è conclusa la prima fase della sesta edizione del PREMIO SOLINAS EXPERIMENTA SERIE realizzato con la main sponsorship di RAI FICTION. Il concorso con percorso di Alta Formazione seleziona e sviluppa progetti innovativi di racconto seriale della durata di 25' - destinati a un prioritario sfruttamento su Rai Play - per realizzarne il pilota di serie con un budget massimo di euro 120.000.

 

La GIURIA - composta da GIULIA CALENDA, FABRIZIO CESTARO, ALESSANDRO CORSETTI, EMANUELE COTUMACCIO, LEONARDO FASOLI, LEONARDO FERRARA, ANNAMARIA GRANATELLO, LAURA LUCHETTI, MADDALENA RAVAGLI, PIETRO SEGHETTI, CHIARA SFREGOLA dopo aver esaminato i 57 progetti, presentati in forma anonima, ha selezionato una rosa di 12 PROGETTI FINALISTI che accedono all'ultima fase del concorso e concorrono all'assegnazione dei seguenti Premi:

«  3 borse di sviluppo di 2.000 euro ciascuna finanziate da Rai Fiction con un percorso di Alta Formazione e Sviluppo a cura del Premio Solinas

 

12 PROGETTI FINALISTI  che accedono alla Seconda Fase sono:

 

·         HAKIM & NASIR (tit. orig. KASBAH FLOW) di PIETRO JELLINEK e EDOARDO CARLO BETTOJA;

·         LA DAMA BIANCA (tit. orig. NEI NOSTRI LUOGHI) di GIUSEPPE D'ANGELLA e SIMONE D'ALESSANDRO;

·         SOTTO CONTROLLO (tit. orig. SMALL BANG-DOVE ESPLODE LA VITA) di GIULIA ANCHISI;

·         NOVA MONDO (tit. orig. NIA DOMO) di IRENE GENNARO, ELISA DI FRANCESCO E CHIARA MARIA CALCARA;

·         MINI (tit. orig. ROSSO CORALLO) di DILETTA DAN ed ENRICA POLEMIO;

·         AMAZZONI (tit. orig. UN'ESTATE) di CHIARA LAZZARETTI e FABIO ASTONE;

·         FUORI DAL NERO (tit. orig. FUORI DAL BUIO) di LUCA SOTGIU;

·         POST MORTEM (tit. orig. REVIVAL) di ELEONORA GHEZZI e LORENZO GAROFALO;

·         TRANSECOLOGICA (tit. orig. TRANSÉCOLOGIQUES) di LEONARDO FALLUCCA;

·         SEMBRA IERI (tit. orig. QUALCOSA È ANDATO STORTO), di ANGELO CURCI e ANGELO MARTUCCI;

·         NATHAN K. (tit. orig. NOMBER ONC) di MICHAEL CAMPISANO, VALERIA WANDJA, JONAS MORUZZI, REBECCA RICCI;

·         AMADON (tit. orig. DRIVERS) di EMANUELE MOCHI, NIKOLA BRUNELLI e ANDREA SALERNO;

 

Durante la Seconda Fase del concorso gli Autori finalisti presenteranno alla Giuria il progetto tramite Pitching. 

La Giuria selezionerà quindi i tre Vincitori delle Borse di Sviluppo e del Laboratorio di Alta Formazione e il Progetto di Riserva (con esclusione del contributo in denaro e della partecipazione al laboratorio di sviluppo del Premio Solinas). Il Progetto di Riserva potrebbe rientrare in gara nel momento in cui l'Autore/i di uno dei tre progetti vincitori della Borsa di sviluppo dovesse rinunciare.

Al termine del Percorso di Sviluppo (obbligatorio), uno dei tre progetti vincitori delle Borse di Sviluppo sarà dichiarato vincitore del PREMIO SOLINAS EXPERIMENTA SERIE. A RAI FICTION, main sponsor del Premio, sarà riservato un diritto di prima negoziazione e ultimo rifiuto sul progetto vincitore per l'acquisizione dei diritti del pilota e/o della serie, ai fini dell'eventuale realizzazione degli stessi.

 

Premio Solinas: www.premiosolinas.it 

RAI ISORADIO - DAVIDE TOFFOLO (ISTITUTO ITALIANO DI CUMBIA) GIOVEDI' 1 GIUGNO A PAMELA VIAGGIA IN LATIN

DAVIDE TOFFOLO A "PAMELA VIAGGIA IN LATIN"

GIOVEDI' 1 GIUGNO, DALLE ORE 00.30 SU RAI ISORADIO

Il musicista Davide Toffolo, fondatore dell'ensemble Istituto Italiano di Cumbia, sarà l'ospite della nuova puntata di "Pamela viaggia in latin", il programma di Rai Isoradio dedicato al mondo latino-americano condotto da Pamela D'Amico. Appuntamento nella notte tra giovedì 1 e venerdì 2 giugno, a partire dalle ore 00.30, sulle frequenze di Rai Isoradio (FM 103.3, sul DAB e anche su RaiPlay Sound).

Davide Toffolo, noto per essere il fondatore dei Tre Allegri Ragazzi Morti, nonché ideatore e illustratore di fumetti e graphic novel, ha dedicato il suo ultimo progetto alla cumbia, danza colombiana dalle origini antichissime. Ne aveva dato un assaggio con "In questa grande città (La prima Cumbia)", canzone realizzata con i Tre Allegri Ragazzi Morti e Jovanotti. Per questo ha pubblicato il disco "Vol.1" realizzato con la partecipazione di diverse formazioni cumbiere provenienti da tutta Italia, ognuna con caratteristiche proprie e una propria personalissima interpretazione. A questo genere Toffolo ha dedicato anche il libro "Il cammino della Cumbia".

martedì 30 maggio 2023

Cerbero Boscar: tre giorni di festa per la community del Cerbero Podcast

 

TRE GIORNI DI FESTA PER LA COMMUNITY DEL CERBERO PODCAST, CON I BOSCAR 2023

 

Si è conclusa la quarta edizione dell'iconico evento organizzato da uno dei canali Twitch più seguiti in Italia: tre giorni di divertimento, approfondimento e discussione, con ospiti dal mondo dello spettacolo, dello sport e della musica

 

 

 L'ultima edizione dei Cerbero Boscar si è conclusa, confermandosi ancora una volta come uno degli eventi di maggior successo per la community del Cerbero Podcast, che ha fatto di Twitch la sua casa.

 

Per tre serate, dal 23 al 25 maggio, il Cinema Odeon di Milano, trasformato in una location infernale per l'occasione da scenografie esclusive, è stato il teatro degli Oscar del celebre podcast italiano, tra i canali di maggiore successo su Twitch Italia, nato nel 2018 e ora giunto a contare oltre 330mila iscritti.

 

Il trio che al Cerbero dà il volto – o meglio, i volti – Davide Marra, Simone Santoro e Gianluca Miele, rispettivamente Mr Marra, Dudubbi e Mr Flame, per l'occasione della quarta edizione del fortunato format ha deciso di osare, ancora di più: i Boscar 2023 sono stati i primi ad essere distribuiti su tre diverse serate, i primi a vedere un alternarsi continuo di presentatori e a tenersi in una location così suggestiva come il Cinema Odeon di Milano.

 

La prima edizione dei Cerbero Boscar, tenutasi nel dicembre 2019 direttamente dalla prima Cerbero House, aveva visto già un grande successo, replicato poi nel marzo 2021 e nell'aprile 2022, a riconferma dell'affetto dei fan verso un format unico nel panorama di Twitch Italia, cresciuto nel corso degli anni insieme ai suoi ideatori e con loro maturato fino ad arrivare alla forma attuale, completo di red carpet e regia professionale.

 

Oltre che in presenza, però, i Boscar sono andati in diretta su Twitch, consentendo quindi a tutta la vastissima community del Cerbero di prendere parte all'evento, riconfermando ancora una volta la semplicità con cui su Twitch reale e virtuale si compenetrano, sfumando i confini e regalando esperienze uniche nel loro genere a tutti gli spettatori.

 

Nel corso delle tre serate sono stati tantissimi i momenti iconici, che hanno fatto emozionare e divertire il pubblico dei Boscar, sia che seguisse l'evento da casa, sia che fosse presente all'Odeon.

Diversi i crossover con altri podcast  e talk show di successo, da Cachemire Podcast a Muschio Selvaggio: con Edoardo Ferrario e Fedez, ospiti rispettivamente della prima e della terza serata, Davide Marra ha discusso di come negli ultimi anni il mondo dei talk show e dei podcast sia cambiato, arricchendosi di nuovi spunti, sperimentando con diverse piattaforme e servizi, non da ultimo proprio Twitch, che ha ospitato – e continua a ospitare – format di grande successo, contribuendo a ridefinire i confini del talk show in Italia.

 

Tra gli altri ospiti, anche Valerio Lundini, premiato con diversi Boscar durante l'ultima serata, Francesco Facchinetti, intervistato per l'occasione, e naturalmente un nutrito gruppo di streamer di Twitch Italia, come Gskianto, Dario Moccia, Marco Merrino, che hanno movimentato questa quarta edizione con sketch e interventi a sorpresa.

 

Non sono mancati i momenti di approfondimento su tematiche di attualità: a dare il proprio contributo in questo senso in particolare Linton Johnson, ex stella NBA, che ha sottolineato come la diversità rappresenti un punto di forza, e non di debolezza, e Ivan Grieco, che ha dedicato parte della prima serata, da lui co-condotta insieme a Homyatol, a una riflessione sulla guerra in Ucraina.

 

Tra le sorprese di quest'anno, anche la partecipazione di diversi ospiti provenienti dal mondo della musica, come i Finley, che sono tornati a esibirsi dopo il successo del singolo Porno, novità della primavera musicale italiana, incisa in collaborazione con Naska, e hanno infiammato il pubblico portando live i propri successi, come Diventerai una star. Non solo: la seconda serata è stata l'occasione di ascoltare Sethu, ma anche Rosa Chemical, che ha divertito il pubblico dell'Odeon con la sua Made in Italy.

 

Tra i premiati di quest'ultima edizione degli Oscar del Cerbero, Michela Giraud come Miglior Ospite Vip Femminile, e Valerio Lundini, vincitore della categoria al maschile, ma anche Massimo Visconti come Miglior Meme e Miglior Scoperta del 2023, e ancora Valerio Lundini come Miglior Live del Cerbero nell'ultimo anno. L'evento è stato anche l'occasione per consegnare i Boscar ad Honorem, edizione 2023, a Marco Kitano, ed edizione 2022, ad Alessandro Carnevale. Premio anche per Dario Moccia, consegnato dalla redazione di Lore Magazine, come Miglior Dario Moccia.

 

Ancora una volta, i Cerbero Boscar hanno saputo stupire e divertire, regalando momenti indimenticabili alla community che li ha seguiti da casa, live su Twitch, e ai fan che invece hanno raggiunto Milano per seguire le tre serate direttamente dal Cinema Odeon. Un ulteriore esempio di come Twitch sia davvero il luogo d'elezione per una generazione di giovani che hanno fatto degli spazi digitali la propria casa, una casa dove essere realmente a proprio agio.