venerdì 27 gennaio 2023

Trovare la calma nella tempesta - Marina Panatero e Tea Pecunia - in libreria


LA LEZIONE DEI PIÙ GRANDI MAESTRI DI SPADA
GIAPPONESI PER PORTARE L'ETICA
E L'ONORE DEL SAMURAI
NELLA NOSTRA VITA.


Marina Panatero e Tea Pecunia
TROVARE LA CALMA
NELLA TEMPESTA


In libreria dal 27 gennaio
Pagine: 176| Prezzo: 15,90 euro

«La spada deve essere più di una semplice arma. Deve essere una risposta alle domande della vita.»
Miyamoto Musashi, uno dei più grandi guerrieri della storia del Giappone


IL LIBRO

Nella terra del Sol Levante, la spada giapponese non è solo un'arma da sfoderare contro guerrieri e nemici, ma rappresenta l'anima stessa del samurai. È l'espressione della ricchezza artistica e spirituale del Giappone, al pari della cerimonia del tè, del teatro No e degli haiku. Strumento di autodisciplina dello spirito capace di parlare a ciascuno di noi, l'antica Via della spada ci insegna ogni giorno ad affrontare i rivolgimenti e gli imprevisti della vita, ad accettare con sguardo sereno ciò che non possiamo controllare e a eliminare dentro di noi ogni traccia di sofferenza. Vivere nella consapevolezza che nulla perdura, nella pienezza del momento presente, con la purezza d'intenti del samurai, senza anelare alla vittoria (proiezione nel futuro) o temere la sconfitta (permanenza nel passato): una volta che la sua mente è purificata dall'avidità, dalla rabbia, dall'ignoranza e dalla paura, il vero guerriero può agire senza aspettarsi nulla, può combattere senza combattere.
In questo libro le voci dei più grandi maestri di spada samurai – da Miyamoto Musashi a Issai Chozanshi, da Takuan Soho a Yamaoka Tesshu – irrompono nella nostra quotidianità per mostrarci come trovare il cammino e la tranquillità anche nel mezzo di una tempesta.

In questo libro scoprirete:
• la vita dei maggiori maestri di spada del Giappone
• la storia della spada nipponica
• tutto sul Bushido, i samurai e il satori
• la forgiatura e le lame giapponesi
• il kendo e altre discipline marziali
… e oltre 200 aforismi e pensieri dei maestri samurai.


LE AUTRICI

Marina Panatero e Tea Pecunia, laureate in Filosofia, si occupano di buddhismo, zen, classici della letteratura giapponese e di meditazione. Autrici, curatrici, traduttrici e consulenti editoriali per Feltrinelli e Rizzoli, da più di vent'anni si dedicano alla pratica della meditazione, approfondita e sperimentata in tutte le sue forme, grazie alla guida di maestri orientali e occidentali. Accanto all'attività di scrittura, oggi insegnano meditazione a bambini e adulti.

Il trailer di UNA GRAN VOGLIA DI VIVERE di M. Andreozzi con F. Volo e V. Puccini - Dal 5 febbraio su Prime Video

Una gran voglia di vivere con Fabio Volo e Vittoria Puccini
dal 5 febbraio su Prime Video


Il film è diretto da Michela Andreozzi, nel cast anche Ludovico Nava, Paola Tiziana Cruciani,

Corrado Nuzzo e con l'amichevole partecipazione di 
Rocío Muñoz Morales


Sarà disponibile dal 5 febbraio su Prime Video, Una gran voglia di vivere, il nuovo film diretto da Michela Andreozzi, liberamente tratto dall'omonimo romanzo, edito in Italia da Mondadori, scritto da Fabio Volo, che ne è anche protagonista insieme a Vittoria Puccini. Al centro della storia una coppia, quella formata da Anna e Marco, apparentemente arrivata al capolinea, che intraprende un viaggio con il figlio Tommaso in cerca di un ultimo tentativo di riavvicinamento. La sceneggiatura è firmata dalla stessa Andreozzi insieme a Volo e a Filippo Bologna (premio David di Donatello per Perfetti sconosciuti). Nel cast Paola Tiziana Cruciani, Rocío Muñoz Morales, Corrado Nuzzo e il giovanissimo Ludovico Nava.  

 

Girato tra l'Italia e la Norvegia, Una gran voglia di vivere è prodotto da Isabella Cocuzza e Arturo Paglia per Paco Cinematografica, in collaborazione con Prime Video e RTI. L'opera consolida la collaborazione tra la regista e Paco Cinematografica, che ha prodotto anche i suoi tre film precedenti (Nove lune e mezza, Brave ragazze e Genitori vs influencer).

Una gran voglia di vivere è realizzato con il sostegno della Regione Lazio fondo regionale per il cinema e l'audiovisivo.

 

SINOSSI

Milano, giorni nostri. Marco, ingegnere, e Anna, architetta, dopo un colpo di fulmine in piena regola, anni di convivenza serena e la nascita del figlio Tommaso, sono in crisi. Eppure, il loro sembrava un amore in grado di mantenere le promesse: coetanei, belli e sani. Ma non è bastato. Quando Anna, che ha messo da parte le sue ambizioni per occuparsi del figlio, propone a Marco un trasferimento a Ibiza per ricominciare insieme un nuovo capitolo della loro vita, il marito rifiuta. Ma quando a Marco viene proposto un trasferimento di lavoro ad Amsterdam, lui inizia a pensarci. Intanto, Anna vorrebbe separarsi, Marco no, ma dal momento che hanno promesso a Tommaso un viaggio nella terra dei Vichinghi, decidono comunque di partire in camper per la Norvegia. Riuscirà Marco a riconquistare sua moglie di cui è ancora innamorato? Durante un magico e indimenticabile giro per le terre dei fiordi, recupereranno in modo naturale ed insperato il loro rapporto. Fino al momento in cui Anna scoprirà che Marco le ha tenuto nascosta la proposta di lavoro ad Amsterdam…

Vendere come Jeff Bezos - Carmine Gallo - in libreria

COME E PERCHÉ LE STRATEGIE
DI JEFF BEZOS
HANNO RIVOLUZIONATO
IL MODO
DI COMUNICARE AI CLIENTI.

Carmine Gallo
VENDERE COME JEFF BEZOS



In libreria dal 27 gennaio
Pagine: 288| Prezzo: 18,90 euro

Una guida imperdibile al metodo di Amazon, con segreti, consigli, trucchi e un modello innovativo per imparare a vendere le proprie idee, diventando giorno dopo giorno dei comunicatori brillanti come Jeff Bezos.

IL LIBRO

Bezos ha riformulato le regole della comunicazione, come i leader scrivono, parlano e motivano il proprio team e i loro clienti. Perché non basta avere un'idea vincente: bisogna saperla comunicare e soprattutto persuadere gli altri a sostenerla.
Giornalista e public speaker di fama internazionale, Carmine Gallo ha intervistato manager ed executives di Amazon per carpire i segreti di una comunicazione da 116 miliardi di dollari annui e ricavarne un modello riproducibile, adattabile e spendibile in ogni tipo di business e attività.


L'AUTORE

Carmine Gallo, giornalista ed esperto di comunicazione, ha collaborato con CNN e CBS ed è stato coach per la comunicazione di alcune fra le più grandi aziende del mondo (Intel, Cisco, Chevron, Hewlett-Packard, Coca-Cola, Pfizer). Per Vallardi è autore dei bestseller Essere Steve Jobs (2010) e Pensare come Steve Jobs (2021), tradotti in oltre 40 lingue. Bezos Blueprint è il suo ultimo libro.

Daisy Jones & The Six - Prime Video svela il teaser trailer ufficiale della serie musical-drama in arrivo il 3 marzo

La loro musica li ha resi famosi ... la loro separazione li ha resi leggende 

Prime Video svela il teaser trailer ufficiale della serie musical-drama
Daisy Jones & The Six, la storia mai raccontata dell'ascesa e della precipitosa caduta di una famosa rock band degli anni '70 

Basata sul romanzo best-seller di Taylor Jenkins Reid, tra le scelte del Reese's Book Club, l'attesissima serie di Amazon Studios e Hello Sunshine sarà disponibile in esclusiva su Prime Video 



Guarda il teaser trailer QUI 

Prime Video ha svelato il teaser trailer ufficiale dell'attesissima serie musical-drama Daisy Jones & The Six, accompagnato da "Regret Me", una delle 24 canzoni originali scritte esclusivamente per la serie e registrata dal cast. La musica originale sarà pubblicata da Atlantic Records in concomitanza con l'uscita della serie, che debutterà il 3 marzo, con nuovi episodi ogni venerdì fino al 24 marzo, esclusivamente su Prime Video in oltre 240 Paesi e territori in tutto il mondo. 

Basata sul romanzo best-seller di Taylor Jenkins Reid, la limited series Daisy Jones & The Six è un musical-drama che narra l'ascesa e la precipitosa caduta di una famosa rock band. Nel 1977, Daisy Jones & The Six sono sul tetto del mondo. Guidata da due cantanti carismatici - Daisy Jones (Riley Keough) e Billy Dunne (Sam Claflin) – la band è uscita dall'anonimato e ha avuto un grandissimo successo, ma in seguito a un concerto sold-out al Soldier Field di Chicago sparisce. Ora, a distanza di decenni, i componenti della band hanno finalmente deciso di raccontare la verità. Questa è la storia di come una band iconica è implosa all'apice del successo.  

Nel cast della serie Riley Keough interpreta Daisy Jones, mentre Sam Claflin è Billy Dunne, Camila Morrone veste i panni di Camila Dunne, Will Harrison di Graham Dunne, Suki Waterhouse ha il ruolo di Karen Sirko, Josh Whitehouse quello di Eddie Roundtree, Sebastian Chacon è Warren Rhodes, Nabiyah Be interpreta Simone Jackson e Tom Wright è Teddy Price, con la partecipazione straordinaria di Timothy Olyphant nel ruolo di Rod Reyes.  

Da Amazon Studios e Hello Sunshine, Daisy Jones & The Six ha come executive producer Reese Witherspoon e Lauren Neustadter per Hello Sunshine e Brad Mendelsohn per Circle of Confusion. Scott Neustadter e Michael H. Weber hanno creato la serie basata sul romanzo di Taylor Jenkins Reid, qui anche in veste di produttrice. Scott Neustadter è executive producer e co-showrunner con Will Graham, anch'egli executive producer. James Ponsoldt ha diretto i primi cinque episodi e ricopre anche il ruolo di executive producer, Nzingha Stewart ne ha diretti quattro e Graham uno.  La serie conterrà brani originali scritti e prodotti dal produttore nominato ai Grammy Blake Mills e da una serie di altri talentuosi co-sceneggiatori. 


SOCIAL MEDIA
Twitter: @daisyjonesand6
Instagram: @daisyjonesandthesix
Facebook: @daisyjonesandthesix
Hashtag: #DaisyJonesAndTheSix

The Power - Le prime immagini della nuova elettrizzante serie disponibile in esclusiva su Prime Video a marzo

Prime Video ha svelato le prime immagini della nuova elettrizzante serie The Power

Il thriller globale prodotto da SISTER sarà disponibile in esclusiva su Prime Video a marzo



Prime Video ha rilasciato le prime immagini dell'attesissima serie The Power. L'emozionante thriller globale prodotto da SISTER (Chernobyl) è basato sul premiato romanzo della scrittrice britannica Naomi Alderman e sarà disponibile in esclusiva su Prime Video a marzo. 

Il mondo di The Power corrisponde al nostro tranne che per un piccolo scherzo della natura. Improvvisamente, e senza preavviso, le adolescenti sviluppano il potere di folgorare gli altri a piacere. The Power segue un cast di incredibili personaggi da Londra a Seattle, dalla Nigeria alla all'Europa dell'Est, mentre il Potere evolve da un lieve formicolio alle clavicole delle adolescenti sino ad un rovesciamento totale nell'equilibrio del potere nel mondo. 

Toni Collette interpreta la sindaca Margot Cleary-Lopez, John Leguizamo indossa i panni di Rob Lopez, Auli'i Cravalho è Jos Cleary-Lopez, Toheeb Jimoh è Tunde Ojo, Josh Charles interpreta Daniel Dandon, Eddie Marsan è Bernie Monke, ancora Ria Zmitrowicz è Roxy Monke, Zka Cvka Cvana invece veste il ruolo di Tatiana Moskalev, infine Allie Montgomery è interpreta da Halle Bush. 

Prodotto da Amazon Studios e SISTER, The Power ha come showrunner Raelle Tucker (True Blood).  

Hashtag: #ThePowerOnPrime 

DANIELE SCANNAPIECO QUARTET sabato 28 gennaio Alexanderplatz


ALEXANDERPLATZ JAZZ CLUB

 

 

sabato 28 gennaio ore 21,00

 

DANIELE SCANNAPIECO QUARTET

Daniele Scannapieco, sax

Tommaso Scannapieco, contrabbasso

Luigi Del Prete, batteria

Michele De Martino, piano

 

 

 

L'Alexanderplatz Jazz Club, presenta,sabato 28 gennaio, Daniele Scannapieco Quartet. Con Daniele Scannapieco, sax, sul palco il fratello Tommaso al contrabbasso, Michele Di Martino al piano e Luigi Del Prete alla batteria, un progetto molto affiatato, dotato di un grande interplay e una spiccata vocazione al mainstream, che fa diventare un saggio di bop in grande stile, con decise inflessioni hard-bop. Un percorso musicale quello di Scannapieco, che dalla sua esplosione ha creato sempre grande consenso di pubblico e critica attorno a lui e alle formazioni con cui si presenta nei grandi festival. Gli intrecci fra moderno e postmoderno, cui assisteremo, sono certamente più complessi di quanto suppone chi crede di vedere tra essi un'opposizione imposta dalla standardizzazione, quali si sono dedicati, oltre naturalmente alla composizione di brani originali. Daniele Scannapieco è uno degli esponenti di punta della cosiddetta scena campana del jazz, che ha prodotto molti talenti. Dopo il diploma al Conservatorio "Giuseppe Martucci" ha fatto parte della Salerno Liberty City Band, per poi trasferirsi a Roma. Qui ha conosciuto tra gli altri Stefano Di Battista e con lui si trasferì in Francia per un lungo tour. Con Fabrizio Bosso ha fondato gli High Five, storica formazione jazz che e ha come componenti Julian Oliver Mazzariello al piano o Luca Mannutza al piano, Pietro Ciancaglini o Tommaso Scannapieco al contrabbasso e Lorenzo Tucci alla batteria. Gli anni duemila sono per il musicista sassofonista un'importante tappa per la sua carriera artistica. Vince, infatti, il prestigioso premio europeo "Django d'Or" ed il premio "Positano" come miglior musicista campano. Inoltre, per due anni consecutivi (2002 – 2003) è tra i primi classificati di Top Jazz della rivista Musica Jazz. Ad oggi insegna Sassofono jazz al Conservatorio di Salerno "Giuseppe Martucci" ed è attivo nel panorama jazzistico italiano, riscuotendo grande successo in ogni suo concerto. Ha collaborato con Danilo Rea, Flavio Boltro, Dado Moroni, Greg Hutchinson, Dee Dee Bridgewater, Giovanni Tommaso, Henri Salvador, Eric Legnini. E, ancora, Enzo Pietropaoli, Dino Piana, Roberto Gatto.

 

Inizio concerti ore 21,00

 

Info e prenotazioni: 06 86781296 (Dopo le 18)

 349 977 0309 (WhatsApp)

 prenotazioni.alexanderplatz@gmail.com

  www.alexanderplatzjazz.com

 


ANDREA DELOGU in 40 e STO 18 marzo Teatro Mancinelli Orvieto



TEATRO MANCINELLI, ORVIETO

18 MARZO 2023 ORE 21,00

ANDREA DELOGU

in

40 e STO

Manuale di sopravvivenza alla maleducazione sentimentale

 

da un'idea di Andrea Delogu e Rossella Rizzi

scritto da Alberto Caviglia, Andrea Delogu, Rossella Rizzi e Giovanna Salvatori

regia Enrico Zaccheo

 

 

 

Andrea Delogu, il 18 marzo, al Teatro Mancinelli di Orvieto, con lo spettacolo "40 e sto", Manuale di sopravvivenza alla maleducazione sentimentale , da un'idea di Andrea Delogu e Rossella Rizzi, scritto da Alberto Caviglia, Andrea Delogu, Rossella Rizzi e Giovanna Salvatori, regia di Enrico Zaccheo, data organizzata da Vincenzo Berti e Gianluca Bonanno per Ventidieci. Produzione Stefano Francioni Produzioni e Friends & Partners, distribuzione Sava' Produzioni Creative.

"40esto" è un folle spettacolo che racconta le donne alla soglia dei 40 anni:il giro di boa, la crisi e la rinascita, la libertà e le battaglie contro i luoghi comuni. Districandosi tra bizzarri pretendenti, traslochi, social, supermercati per single, Max Pezzali, paparazzi, viaggi, libri, auto, fogli di giornale…

Andrea Delogu attinge a piene mani dalla sua vita privata, raccontandosi senza filtri in un esilarante flusso di coscienza in cui il pubblico si riconoscerà. In questo sorprendente viaggio, Andrea si metterà a

nudo trascinandoci nella sua nuova vita, quella di una quarantenne che, riappropriatasi della propria indipendenza, si metterà in gioco esplorando le mode, i vizi e le ossessioni di questa strana epoca che viviamo.

Sorpresa dall'approccio e le aspettative degli uomini, dal giudizio di una società che ti vuole madre a tutti i costi e dal seduttivo desiderio di sentirsi accettata, Andrea capirà che quando compi 40 anni si gioca un'altra partita. Dove è in palio la cosa più importante di tutte la libertà di essere sé stessi. Trasversale pungente, stravagante Andrea Delogu non le manda a dire E ce n'è per tutti, giovani e meno giovani, uomini e donne, madri e padri, femministe arrabbiate, poliamorosi convinti, animalisti in crisi, hippy mancati e monoteisti part time.

 

 

 

BIGLIETTI IN VENDITA SUN TICKETONE


Gli Spiriti dell'Isola e' il nuovo titolo 'Da Non Perdere' selezionato da The Space Cinema


GLI SPIRITI DELL'ISOLA: IL FILM PRESENTATO IN ANTEPRIMA AL FESTIVAL DI VENEZIA È NUOVO IL TITOLO 'DA NON PERDERE'

 

L'appuntamento sul grande schermo è per giovedì 2 febbraio con la proiezione nelle sale del circuito della tragicommedia diretta da Martin McDonagh

 

Presentato in anteprima mondiale al Festival di Venezia e in uscita nelle sale italiane il prossimo 2 febbraio, Gli Spiriti dell'Isola l'ultimo film diretto da Martin McDonagh è una tragicommedia disperata metafora della divisione fratricida dell'Irlanda durante i duri anni della guerra civile.

 

Gli Spiriti dell'Isola è il dodicesimo titolo del programma 'Da Non Perdere': una selezione promossa da The Space Cinema per il pubblico. I titoli più premiati, più attesi, ma anche titoli inaspettati da vedere assolutamente.

 

Il film è ambientato su un'isola a largo della costa occidentale dell'Irlanda alla fine della guerra civile irlandese e racconta la storia di due amici fraterni Pádraic Súilleabháin (Colin Farrell) e Colm Doherty (Brendan Gleeson). I due improvvisamente litigano e Pádraic, confuso e devastato, è incapace di accettare la fine del suo legame d'amicizia e decide così di cercare l'aiuto della sorella e del parroco perché parlino con Colm, ma quest'ultimo minaccia il peggio se Pádraic non lo lascerà in pace. Mentre sul continente infuria la guerra civile l'allontanamento dei due amici fraterni innesca ugualmente una serie di conseguenze inaspettate e un'escalation di atrocità.

 

The Space Cinema proporrà al pubblico una selezione di titoli, in programmazione in tutti i cinema del circuito. Per conoscere i film 'Da Non Perdere' basta visitare la sezione dedicata sul sito The Space Cinemaal link: https://www.thespacecinema.it/iniziative/film-da-non-perdere

 


Dal 9 febbraio in tutti gli UCI Cinemas arriva Titanic in 3D

A partire dal 9 febbraio

 

Negli UCI Cinemas

torna per il suo 25° anniversario

e in una versione restaurata in 3D

 

Titanic

 

Prevendite aperte in tutti gli UCI Cinemas



Siete pronti a tornare sul Titanic? Dal 9 febbraio torna sui grandi schermi di UCI Cinemas il celebre lungometraggio diretto da James Cameron che, in occasione del 25° anniversario, sarà riproposto in una versione completamente rimasterizzata in 3D. Le prevendite dei biglietti per assistere alle proiezioni di questa nuova versione di Titanic negli UCI Cinemas sono aperte. Distribuito da The Walt Disney Company Italia, Titanic 3D sarà in programmazione nelle multisala del Circuito UCI per tutto il periodo di San Valentino.

Un'occasione imperdibile per rivivere la storia d'amore tra Jack e Rose, interpretati dagli allora giovanissimi Leonardo di Caprio e Kate Winslet, attraverso l'esperienza cinematografica in 3D che il Circuito UCI propone agli spettatori, con particolare riferimento a quella che è possibile vivere nelle sale IMAX di UCI Porta di Roma, UCI Orio e UCI Luxe Campi Bisenzio, che combinano una risoluzione senza precedenti con una conformazione speciale della sala, uno schermo curvo e più grande di quelli classici e altoparlanti allineati a laser; e nelle sale iSense di UCI Fiumara, UCI Luxe Maximo, UCI Parco Leonardo, UCI Casoria, UCI Catania, UCI Lissone e UCI RomaEst, progettate appositamente per dare ai film la massima qualità del suono e dell'immagine grazie a proiettori 4K e a altoparlanti Dolby Atmos®.

Titanic ha vinto 11 Academy Award®, tra cui miglior film, miglior regia, miglior fotografia, miglior montaggio, miglior scenografia, migliori costumi, miglior colonna sonora originale, miglior canzone originale, miglior sonoro, miglior montaggio sonoro e migliori effetti speciali. Alla sua prima uscita, nel 1997, il film è diventato il campione d'incassi mondiale numero 1 di tutti i tempi ed è attualmente il terzo film di maggior incasso a livello mondiale.


Titanic sarà proiettato a partire dal 9 febbraio in tutte le multisala del Circuito: UCI Bicocca (MI), UCI Luxe Campi Bisenzio (FI), UCI Casoria (NA), UCI Montano Lucino, UCI Firenze (FI), UCI Fiumara (GE), UCI Lissone (MB), UCI Cinepolis Marcianise (CE), UCI Luxe Marcon (VE), UCI Molfetta (BA), UCI Moncalieri (TO), UCI Orio (BG), UCI Parco Leonardo (RM), UCI Porta di Roma (RM), UCI Reggio Emilia (RE), UCI Romagna Savignano sul Rubicone (FC), UCI RomaEst (RM), UCI Torino Lingotto (TO), UCI Verona (VR), UCI Curno (BG), UCI Ferrara (FR), UCI Fiume Veneto (PN), UCI MilanoFiori (MI), UCI Perugia (PG), UCI Piacenza (PC), UCI Sinalunga (SI), UCI Alessandria (AL), UCI Arezzo (AR), UCI Showville Bari (BA), UCI Bolzano (BZ), UCI Cinemas Meridiana Bologna (BO), UCI Catania (CT), UCI Certosa (MI), UCI Megalò (CH), UCI Seven Gioia del Colle (BA), UCI RedCarpet Matera (MT), UCI Luxe Maximo (RM), UCI Palermo (PA), UCI Pioltello (MI), UCI Luxe Palladio (VI) e UCI Villesse (GO).


Il costo del biglietto è pari alla tariffa prevista per il giorno per le proiezioni 3D. È possibile acquistare i biglietti per l'anteprima presso le casse delle multisala del Circuito, tramite App gratuita di UCI Cinemas per dispositivi Apple e Android e sul sito www.ucicinemas.it. I biglietti paper-less acquistati tramite App e i biglietti elettronici acquistati tramite sito danno la possibilità di evitare la fila alle casse con –FILA+FILM. Il pubblico può comunque acquistare i biglietti anche tramite le biglietterie automatiche self-service presenti sul posto. Per maggiori informazioni visitare il sito www.ucicinemas.it.


Rai3_Anna Valle interpreta Wanda Ferragamo nell'ultimo episodio di 'Illuminate' - Lunedì 30 gennaio in seconda serata

Lunedì 30 gennaio in seconda serata su Rai3
 
ANNA VALLE È WANDA FERRAGAMO
NELL'ULTIMO EPISODIO DI "ILLUMINATE"
 
Un racconto inedito e originale della vita professionale e privata della celebre imprenditrice arricchito dal contributo di testimoni illustri come Carlo Conti, la figlia Giovanna Gentile Ferragamo e i nipoti Ginevra Visconti e Diego di San Giuliano
 
Anna Valle interpreta l'esemplare figura di Wanda Ferragamo nel docu-film che porta sullo schermo il suo talento di eccezionale imprenditrice, la sua umiltà e il suo rigore morale. Il quarto e ultimo appuntamento con "Illuminate", la docu-serie prodotta da Anele in collaborazione con Rai Cultura che racconta le storie di quattro grandi protagoniste del Novecento, va in onda lunedì 30 gennaio in seconda serata su Rai3.
 
Il docu-film ripercorre la storia straordinaria di Wanda Ferragamo, moglie del famoso stilista di calzature delle star di Hollywood Salvatore Ferragamo e una delle prime imprenditrici della moda italiana. Moglie e madre di sei figli, Wanda vede la sua vita cambiare quando negli anni '60 il marito muore. È in questo momento che la giovane donna, qui interpretata dall'attrice Anna Valle, sceglie di prendere in mano le redini dell'azienda diventando in pochi decenni la matriarca di uno dei più importanti brand al mondo non solo per quanto riguarda le calzature, ma anche nel "prêt-à-porter" uomo e donna "Made in Italy".
 
Il racconto prende il via proprio nel delicato momento che segue la morte di Salvatore, quando Wanda, a trentanove anni e senza alcun titolo in management aziendale, si trova di fronte ad una scelta: vendere l'azienda o assumerne la direzione. Una decisione che la porta a trascorrere del tempo in una residenza in collina per riflettere sul grande salto che avrebbe potuto cambiare radicalmente il suo futuro. A partire dalle scene ricostruite della permanenza di Wanda fuori città, viene raccontata la figura e la storia di questa grande donna in una struttura narrativa che si snoda avanti e indietro nel tempo, in cui Anna Valle si fa corpo e voce della signora Ferragamo attraverso le lettere e gli appunti che ha scritto a figli e nipoti sparsi nel mondo, raccolti poi dalla nipote Ginevra Visconti nella biografia "Nel libro rosso di Tà. La vita di Wanda Ferragamo".
 
Fiesole, sulle colline fiorentine, e Palazzo Spini Feroni a Firenze, sede della maison Ferragamo, fanno da sfondo al viaggio nella vita dell'imprenditrice, in cui si ripercorrono le tappe fondamentali e i grandi insegnamenti che ha lasciato come sigillo della sua grande eredità morale e valoriale e che le hanno fatto ottenere importanti premi, come il titolo di Cavaliere del Lavoro ed è stata insignita dell'Ordine al Merito della Repubblica, dal Presidente Francesco Cossiga, per i risultati conseguiti nel mondo del business e dell'arte e per aver gestito con successo l'azienda di famiglia.
 
Parallelamente alle sequenze di fiction, il racconto si arricchisce anche di materiali di archivio, di filmati di famiglia e istituzionali e dei contributi di testimoni illustri tra cui Carlo Conti, la figlia Giovanna Gentile Ferragamo, i nipoti Ginevra Visconti e Diego di San Giuliano, la Direttrice del museo e della Fondazione Ferragamo Stefania Ricci, la giornalista e critica di moda Mariella Milani e lo storico maggiordomo Silvano, per restituire un ritratto intimo e inedito di "Magic Wanda", come è stata soprannominata, la quale, abile e determinata, è rimasta fedele al sogno del marito per tutta la vita, riuscendo ad espandere l'impresa mantenendo la famiglia come nucleo pulsante della direzione dell'azienda.
 
"Illuminate" è una produzione Anele in collaborazione con Rai Cultura, in onda ogni lunedì in seconda serata su Rai3. Una docu-serie in quattro puntate prodotta da Gloria Giorgianni, per la regia di Marco Spagnoli (Lina Wertmüller), Matteo Raffaelli (Maria Callas), Maria Iovine (Franca Valeri) e Margherita Ferri (Wanda Ferragamo). Produttori associati: Tore Sansonetti e Carlotta Schininà.

Documentando: 4 documentari liberamente accessibili e visibili a tutti per il Giorno della Memoria, sull'archivio del documentario italiano


In occasione del Giorno della Memoria
 
Quattro documentari in esclusiva su Documentando.org
liberamente accessibili e visibili a tutti
 
L'archivio online del documentario italiano si arricchisce di
nuove interessanti storie per non dimenticare gli orrori della Shoah

In occasione della Giornata Internazionale della Memoria, Documentando.org, l'archivio del documentario italiano, liberamente accessibile e visibile a tutti anche dall'estero, presenta quattro titoli in esclusiva, per ricordare e riflettere sulla Shoah e sugli orrori del nazismo e del fascismo.

Quattro titoli capaci di raccontare storie personali e di fornire immagini potenti per non dimenticare e per riflettere sul significato profondo e attuale della Memoria, affinché certe atrocità non si ripetano più.

Finis Terrae di Manuele Cecconello è un viaggio nei campi di sterminio di Auschwitz e Birkenau. Non è un documentario dove si spiegano le cose o si illustra la Storia. È piuttosto la partecipazione per immagini ad un pellegrinaggio, ad un rito di contrizione, ad una esperienza emotiva radicale. In un luogo dove sono state fatte svanire assurdamente innumerevoli persone, il film ci restituisce con una evidenza eminentemente interiore la corporeità sonora dei loro fantasmi, l'emergenza salvifica della loro presenza ammonitrice. La macchina da presa si muove lontano dalla retorica, sul limitare della "fine della Terra", e inquadra spesso selciati, pavimenti, cortili. Ciò che accolse i passi e i corpi dei deportati per l'ultima volta.

Il Vicino di Francesco Satta racconta invece la storia dell'ing. Piero Levi, un anziano signore che viveva a Bologna due piani sotto lo stesso Satta e che fu protagonista di una storia straordinaria e normale insieme, la storia di un bambino ebreo scampato alla deportazione nazista grazie al disinteressato aiuto di una famiglia di contadini della Bassa Emiliana. Il desiderio di esprimere la sua riconoscenza verso quelle persone, anche a distanza di tanti anni, l'ha spinto a raccontare quella vicenda, in cui la dimensione privata e intima si intreccia con gli avvenimenti della grande storia. Il vecchio, bel palazzo di architettura "fascista" degli anni Trenta, che contiene la storia, chi la racconta e chi ascolta, è l'altro grande protagonista di questa narrazione.

Girato sempre nel capoluogo felsineo è Caserme Rosse - Il lager di Bologna di Danilo Caracciolo e Roberto Montanari, un documentario trasmesso anche da Rai 3 e passato in diversi festival cinematografici internazionali, che racconta il lager (dimenticato) delle Caserme Rosse di Bologna, un lager nazista di prigionia e poi di "smistamento" dove transitarono circa 36.000 persone tra resistenti, ebrei e altri uomini "sgraditi" alla Germania hitleriana e agli asserviti fascisti italiani.

Infine, la Trilogia della Memoria (2005) di Primo Giroldini è una raccolta composta da tre documentari frutto del progetto "Archivi audiovisivi della memoria", realizzato con la collaborazione dell'Isrec di Parma e del progetto "Effetto Notte": Io sono ancora là (sulla deportazione a Mauthausen) Patrioti, ribelli (sulla lotta di liberazione in provincia di Parma) e Eravamo donne ribelli (sulla resistenza al femminile). In particolare, Io sono ancora là, miglior documentario al Frontiere Film Festival, racconta attraverso le parole di un testimone, Primo Polizzi, l'esperienza della detenzione nel lager di Mauthausen.

Si ricorda che Documentando.org è un archivio filmico in continua espansione, che ad oggi contiene oltre 200 opere documentarie, organizzate e suddivise in dodici aree tematiche, ad accesso libero e non geolocalizzato.



"Documentando. Archivio del Documentario Italiano" è la piattaforma digitale di conservazione e visione dei documentari italiani, ad accesso libero senza restrizioni territoriali, ideata dall'Associazione D.E-R Documentaristi dell'Emilia Romagna in collaborazione con Emilia-Romagna Film Commission e Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna. Una piattaforma on demand dalle enormi potenzialità culturali, in grado di aggregare e dare visibilità in streaming ad opere ormai fuori dal circuito commerciale, evitandone la dispersione e garantendone la sopravvivenza a tutto vantaggio degli autori e delle generazioni future.

 

Per tutti gli autori e le case di produzione interessate a partecipare al progetto Documentando, scrivere a: info@documentando.org.
 
 
Facebook

 

Instagram

 

 

giovedì 26 gennaio 2023

Ambiente, Innovazione, Cultura a Canapa Mundi 2023. Robot, Slow Art, Bioplastiche e 11.000 mq di moquette biodegradabile a Fiera di Roma dal 17 al 19 febbraio

Ambiente, Cultura, Innovazione
a CANAPA MUNDI 2023

l'incontro tra estro e innovazione, ricerca e benessere

In 11.000 mq di fiera (ricoperta di moquette biodegradabile in fibra di canapa), robot, stampanti 3D per bioplastiche, slow art, agricoltori etici, la calce-canapa e molto altro, tutto nel segno della canapa

Dalle 11.00 alle 20.00, Fiera di Roma, ingresso EST
Via A. G. Eiffel (traversa Via Portuense) – Roma



Dal nuovo robot estrattore, agli agricoltori che hanno sottoscritto la carta etica, dalla slow art alla stampante 3d alimentata con canapa, dal sommelier specifico, agli utilizzi per lo sport, fino alla calce-canapa, finitura a calce con fibra di canapa: in uno spazio di 11.000 mq - ricoperto da moquette biodegradabile, ovviamente in canapa - dal 17 al 19 febbraio 2023 a Fiera di Roma si prepara a tornare Canapa Mundi.

Non una semplice fiera di settore, bensì un vero e proprio palcoscenico in cui la pianta e la sua vocazione sostenibile trovano espressione in sempre nuove forme che la rendono materiale organico per eccellenza, trasformandola in cibo, in bevanda, in materiale tessile dalla grande resistenza e base per innovative risorse destinate al quotidiano, all'industria, all'agricoltura. 

Tra le novità del 2023, Canapa Mundi porta con sé una nuova buona pratica destinata a influenzare in chiave green il settore fieristico: l'intera superficie di 11.000 mq sarà ricoperta da una moquette biodegradabile realizzata con la canapa che, in accordo con Fiera di Roma, verrà riciclata a fine evento, superando il problema dello smaltimento rifiuti delle fiere, solitamente ricoperte da moquette in plastica dal grande impatto ambientale. Un messaggio (oltre che una pratica virtuosa) che risponde alla green policy che permea l'intero evento.

Con i suoi 250 brand per 3 giorni di immersione nella sostenibilità - tra bioedilizia, biofilia, ma anche moda, food, convegni e workshop - Canapa Mundi per il 2023 si conferma così eccellenza internazionale del settore, in cui innovazione ed estro creativo si incontrano, accompagnando momenti di approfondimento che vedranno protagonisti centri di ricerca italiani e internazionali in un confronto quotidiano sui temi dell'utilizzo e dell'uso della canapa.

CNR di Napoli, Università di Brescia, Università Statale di Milano, Università di Messina, Università di Reggio Emilia, Università di Bruxelles sono solo alcuni degli ospiti che in occasione della tre giorni accenderanno un cono di luce sui molti e variegati utilizzi della canapa in medicina, in veterinaria, ma anche nello sport, nella nutraceutica, nell'edilizia, nell'agricoltura, nel campo tessile.

Con ospiti da tutta Europa, dal Canada e dagli Stati Uniti, Canapa Mundi, come sempre, offrirà percorsi tematici tra artigianato e start up, benessere e gastronomia, nuove frontiere e divertimento, destinato a coinvolgere dall'imprenditore alle famiglie. Gli appassionati troveranno in fiera le migliori genetiche per semi che sono ricercati in tutto il mondo.

"La crescita esponenziale di Canapa Mundi" dichiarano gli organizzatori "è storia ormai nota a tutti gli operatori del settore; il risultato di un lavoro certosino, fatto di tante scelte a volte molto coraggiose, che hanno portato la Fiera a registrare fino a 30.000 presenze a edizione. Dal primo anno abbiamo quintuplicato lo spazio a disposizione degli espositori; quintuplicato il numero dei visitatori e decuplicato gli eventi culturali. La sola area bimbi è arrivata a ospitare 400 bambini dai 20 iniziali e le navette gratuite a servizio del pubblico hanno accompagnato più di 4000 visitatori durante l'ultima edizione, contro i 900 del primo anno".

Canapa Mundi si svolge il 17, 18 e 19 febbraio 2023 alla Fiera di Roma. Venerdì 17 e Sabato 18 dalle 11.00 alle 20.00, Domenica 19 Febbraio dalle 11.00 alle 19.00. Venerdì biglietto intero € 5,00, sabato e domenica biglietto intero € 8,00, ridotto € 5,00 Abbonamento 3 giorni intero € 12,00.

La biglietteria chiude un'ora prima. Ingresso gratuito per persone disabili, accompagnatori e ragazzi fino a 10 anni, accompagnati. Per gli Adulti oltre i 65 anni è valido il biglietto ridotto. La fiera e le casse aprono alle ore 11.00.

Info e prevendite su vivaticket

www.canapamundi.com

Un matrimonio esplosivo - Arriva domani su Prime Video la nuova commedia con Jennifer Lopez e Josh Duhamel

Jennifer Lopez protagonista di Un matrimonio esplosivo 

Disponibile in tutto il mondo su Prime Video da domani, 27 gennaio 2023


TRAILER QUI

Diretto da: Jason Moore
Scritto da: Mark Hammer
Prodotto da: Todd Lieberman, David Hoberman, Alexander Young, Jennifer Lopez, Elaine Goldsmith-Thomas e Benny Medina
Con: Jennifer Lopez, Josh Duhamel, Jennifer Coolidge, Sônia Braga, Cheech Marin, Selena Tan, D'Arcy Carden, Callie Hernandez, Desmin Borges, Steve Coulter, Alberto Isaac, e Lenny Kravitz

In Un matrimonio esplosivo, Darcy (Jennifer Lopez) e Tom (Josh Duhamel) riuniscono le loro famiglie, amorevoli ma sempre pronte ad esprimere giudizi, per il non plus ultra dei matrimoni, proprio quando la coppia inizia ad avere dei ripensamenti. E come se questa non fosse già una minaccia sufficiente, improvvisamente le vite di tutti sono in pericolo quando gli invitati vengono presi in ostaggio. "Finchè morte non ci separi" assume un significato tutto nuovo in questa avventura comica e adrenalinica in cui Darcy e Tom dovranno salvare i loro cari – sempre che non si uccidano prima a vicenda.

 100 minuti

#UnMatrimonioEsplosivo
@primevideoit

Perché l'intelligenza umana batte ancora gli algoritmi

A FEBBRAIO IN LIBRERIA

 

I limiti e i rischi della "smart society"



Perché l'intelligenza umana batte ancora gli algoritmi

Più dati sono sempre una buona cosa? Gli algoritmi prendono davvero decisioni migliori degli umani? Attingendo a decenni di ricerca sul processo decisionale in condizioni di incertezza, Gerd Gigerenzer sostiene l'importanza duratura del discernimento umano in un mondo automatizzato. Dalle app di incontri e dalle auto a guida autonoma al riconoscimento facciale e al sistema giudiziario, la crescente presenza dell'intelligenza artificiale è stata ampiamente sostenuta, ma ci sono anche limiti e rischi. Gigerenzer mostra come la fiducia in algoritmi complessi, quando sono coinvolte le persone, possa portare a illusioni di certezza che diventano una ricetta perfetta per il disastro. Abbiamo bisogno, ora più che mai, di armarci di conoscenze su come prendere decisioni migliori nell'era digitale.
Denso di esempi pratici, il libro esamina il ruolo sempre più importante dell'intelligenza artificiale in ogni ambito della vita quotidiana. È una zattera di salvataggio in un mare di informazioni e un invito a plasmare attivamente il mondo in cui vogliamo vivere.

 

L'autore

Gerd Gigerenzer, scienziato cognitivo, dirige il Max Planck Institute for Human Development di Berlino. Ha insegnato in numerose università, tra cui l'Università di Chicago, l'Università della Virginia e la Stanford University. In questa collana ha pubblicato Quando i numeri ingannano (2003), Decisioni intuitive (2009) e Perché l'intelligenza umana batte ancora gli algoritmi (2023).

Marc Márquez: ALL IN, dal 20 febbraio su Prime Video | Trailer

Prime Video annuncia che la nuova docu-serie Marc Márquez: ALL IN
sarà disponibile in esclusiva dal 20 febbraio in tutto il mondo


GUARDA IL TRAILER QUI

Prime Video ha annunciato oggi la data di uscita e il trailer dell'attesissima docu-serie Marc Márquez: ALL IN, che racconta la storia dell'otto volte campione del mondo di MotoGP. La serie in cinque episodi sarà disponibile dal 20 febbraio in esclusiva su Prime Video in tutto il mondo.

Dopo non aver potuto gareggiare per ben due anni a causa di un infortunio, Marc comincia la stagione 2022 con un unico obiettivo: tornare al livello di prima e diventare il miglior pilota della storia. Per fare questo, Marc decide di lasciare la sua città natale e la sua famiglia per intraprendere una nuova avventura a Madrid ed essere più vicino al suo team medico.

In questo viaggio, Marc si trova di fronte a un dilemma e deve decidere se continuare a gareggiare a velocità ridotta o sottoporsi a un ulteriore intervento chirurgico. Decide di fermarsi, per poter tornare ad essere il pilota che è sempre stato. "La felicità mi ha sempre permesso di vincere", afferma l'otto volte campione del mondo.
 
Grazie a un accesso senza precedenti, la docu-serie mostra il lato più personale di Marc: i continui rischi dell'operazione e il lungo percorso di recupero, la sofferenza di un campione impossibilitato a gareggiare ai suoi massimi livelli, il costante supporto della sua famiglia e degli amici... ma soprattutto, la sua capacità di superare le difficoltà e lottare ancora una volta per il podio. Marc ripercorre, inoltre, alcuni dei momenti chiave della sua carriera, che lo hanno reso uno dei migliori piloti della storia.
 
Prodotti da Fast Brothers in collaborazione con Red Bull Media House, TBS e Dorna, i cinque episodi seguiranno la carriera di questo pilota unico, nella cornice della sua stagione più decisiva. È il suo ultimo shot, la sua occasione per riposizionarsi come il migliore

FABIEN MARY ITALIAN QUINTET venerdi 27 gennaio Alexanderplatz


ALEXANDERPLATZ JAZZ CLUB

 

 

 

 

venerdi 27 gennaio ore 21,00

 

FABIEN MARY ITALIAN QUINTET
Fabien Mary- tromba
Gianluca Figliola-chitarra
Vincenzo Florio-contrabbasso
Marco Valeri-batteria

Pietro Lussu, pianoforte

 

 

 

 

L'Alexanderplatz Jazz Club, presenta, venerdì 26 gennaio, Fabien Mary Italian Quintet. Il trombettista francese si esibirà in compagnia di alcuni tra i musicisti piu interessanti della scena jazz italiana, alla chitarra Gianluca Figliola, al contrabbasso Vincenzo Florio, al pianoforte, Pietro Lussu e alla batteria Marco Valeri. Fabien Mary, nato nel 1978, ha iniziato a studiare musica all'età di 8 anni e ha seguito gli studi classici al conservatorio di Evreux (con Jacques Lecointre) e nel CNR di Rouen fino all'età di 20 anni. Si è dedicato al jazz quando ha iniziato a insegnare da Rémi Biet e quando ha incontrato il sax tenore André Villéger e il trombettista François Chassagnite. Quando arriva a Parigi nel 1998, molti musicisti lo chiamano: François Théberge, Michel Pastre, Gérard Badini per la Super Swing Machine, Xavier Richardeau (Jazz Affair del Duc des Lombards con Alain Jean-Marie, la band resident che suona per 2 anni nel famoso club parigino), nel 2000, si unì alla Big Band Jazz di Parigi sotto la direzione di Nicolas Folmer e Pierre Bertrand. Questa grande band ha ricevuto nel 2005 un Django d'Or e Victoire de la Musique. Nel 2000, Fabien Mary, Sophie Alour ed Eric Poirier hanno creato il Vintage Orchestra. Nel 2002, «Twilight» (Elabeth), il suo primo album come leader, ha ricevuto il Django d'Or Jeune. Nel 2004, Fabien Mary ha ricevuto il premio "Jazz à Juan Révélation 2004" e ha aperto il festival del 2005 sul palco del Pinède Gould con il suo quartetto. Nel 2005, viene pubblicato il suo secondo album. «Chess», che raccoglie 5 composizioni e 5 standard (scritti da Kenny Dorham, Bud Powell o Jimmy Heath). Tra i musicisti con cui ha suonato: Wynton Marsalis (Marciac Jazz Festival nel 2004 con Eric Lewis al piano, Carlos Henriquez al basso e Herlin Riley alla batteria), Diana Krall (registrazione di un cd e dvd «Live in Paris» con la Big Band jazz di Parigi), Johnny Griffin, Steve Turre, Michel Legrand, Spanki Wilson, Dave Liebman, Preston Love, Archie Shepp ... Ha anche condiviso il palcoscenico con la grande band di François Laudet, la grande band di Dalsasso / Belmondo, Alain Jean-Marie, Charles Bellonzi, René Urtreger, Christian Escoudé, Maurice Vander, André Ceccarelli, Denis Leloup, Baptiste Trotignon, Doug Sides, Michaël Wilner, Daniel Huck, Luigi Trussardi, Steve Williams.

Inizio concerti ore 21,00

 

Info e prenotazioni: 06 86781296 (Dopo le 18)

 349 977 0309 (WhatsApp)

 prenotazioni.alexanderplatz@gmail.com

  www.alexanderplatzjazz.com

 

ANNULLATO lo spettacolo di GIANCARLO MARINELLI In PER QUESTO MI CHIAMO LORENZO venerdì 27 gennaio Teatro Ghione







 TEATRO GHIONE

Presenta

 

ANNULLATO LO SPETTACOLO DI

 venerdì 27 gennaio 2023 ore 20,45

GIANCARLO MARINELLI

In

PER QUESTO MI CHIAMO LORENZO

 

 

 

A causa di un'indisposizione dell'artista, lo spettacolo di venerdì 27 gennaio alle 20.45, al Teatro Ghione, "Per questo mi chiamo Lorenzo" con Giancarlo Marinelli, è annullato.

 

 

Teatro Ghione, via delle Fornaci,37, Roma

Info:06 6372294

www.teatroghione.it